Search
  • Massimo Argo

Tiger Flambe' - Tiger Flambe' Ep - Floppy Dischi/Marsiglia Records, Dischi Decenti/Brigante Records

Ep di esordio per questo duo veneziano che propone un math rock strumentale che va bene oltre i confini di questo genere, si può bene dire che fanno musica illuminante. I Tiger Flambè sono in due sono giovani e si chiamano Flavio Bevacqua e Carlo Zulianello, hanno tantissime idee, tutte belle e molto valide. Certamente i loro riferimenti sono da ricercarsi nei gruppi tutelari come Don Caballero e tutti quei gruppi, anche italiani, che hanno fatto della libera creatività musical una cifra stilistica ed un modo di intendere la musica. La musica si segmenta, e come spaghetti colorati e forme geometriche fluo va libera nello spazio. Non ci sono confini e nemmeno preclusioni, dal loro quasi blues di fondo ora nasce un math noise, ma chissà che in futuro la loro materia non diventi maggiormente o solo elettronica, nulla è precluso a questo giovane duo, nulla è irraggiungibile se si vuole. Il tutto è strumentale, e le parole guasterebbero su questo tappeto sonoro molto piacevole e anche assai ballabile, ritmico e pulsante. Non mancano nemmeno le melodie, e la costruzione di queste ultime è uno dei pregi maggiori del duo veneziano che le fanno brillare dove meno te le aspetti. Batteria e chitarra distorta, tanto cuore e molta personalità per un ep che è sicuramente un punto di partenza per un qualcosa che pulsa nel nostro underground da tempo e che gruppi come i Tiger Flambè sanno cogliere molto bene. Ci sono milioni di modi per rendere in maniera personale il ritmo che ti gira in testa, e non è facile fare qualcosa di nuovo nell'ambito delle coppie musicali del cosiddetto panorama alternativo, ma i Tiger Flambè vanno ben oltre questi meri obiettivi e producono un gran bell'ep di esordio. Novella vaga che straripa.


46 views0 comments

Recent Posts

See All

FIMIR – TOMB OF GOD – ARGONAUTA RECORDS 2021

Il doom è un genere che ha diversi sottogeneri, e nasce da un certo tipo di concezione della musica pesante. Potremmo discutere per giorni su chi possa vantare la paternità di questo figlio maledetto